I trasporti in Croazia

strada_statale_8Croazia in autobus:

L’autobus, dopo l’automobile, è il miglior mezzo di trasporto per muoversi lungo la costa croata, visti i buoni collegamenti tra i paesi.

Sui seguenti siti web si possono consultare gli orari degli autobus:

Autotrans, ditta di trasporti di Rijeka – orari dei trasporti internazionali e con partenza da Rijeka;
Zagreb, orari delle partenze ed arrivi della stazione di corriere a Zagabria;
Trieste, il principale punto di partenza degli autobus è la stazione di Trieste (telefono 040/425020 che, tra l’altro, si trova attacata alla stazione dei treni – comodissimo per chi arriva fino a Trieste in treno. Da Trieste partono le linee per Pola, Rijeka, Split, Medjugorje;
SITA di Padova, la SITA di Padova effettua alcuni collegamenti con la Croazia (Roma – Zagreb, Torino – Zagreb);
Eurolines, linea Venezia – Trieste – Medulin e linea Napoli – Roma – Firenze – Rijeka – Split.


 

Croazia in auto:


 

Croazia in traghetto:

La Croazia si trova dall’altra parte dell’Adriatico, va detto che il traghetto non è il mezzo necessario per raggiungerla. Per chi parta dalle zone al nord di Bologna, è più conveniente percorrere il tragitto lungo la costa (via Trieste).
Quasi tutte le linee di traghetto per la Croazia partono da Ancona, alcune da Venezia, Pescara e Bari.
In Croazia ci sono quasi mille isole ed isolotti, ma non tutte sono raggiungibili nello stesso modo. Alcune sono collegate con il ponte alla terraferma (isola Krk, Pag, Murter, Ciovo), altre con ponti tra di loro (Cres e Losinj, Ugljan e Pasman). Le isole grandi sono collegate alla terraferma con linee di traghetto ogni ora (Cres, Rab, Pag, Ugljan, Brac, Hvar, Cres).

 

Croazia in treno:

Il treno come mezzo di trasporto per andare dall’Italia in Croazia è valido per arrivare fino a Trieste per proseguire poi in autobus verso Pola o Rijeka. Si può utilizzare anche per andare a Zagabria, presenti infatti collegamenti diretti Venezia – Zagreb (via Lubiana). A chi, però, deve recarsi nelle località croate marittime, l’utilizzo del treno non è raccomandabile.

 

Croazia in aereo:

I principali aeroporti della Croazia dove arrivano la maggior parte dei voli internazionali sono Zagreb, Split e Dubrovnik. Durante tutto l’anno esistono i collegamenti con le partenze da Roma. D’estate vengono introdotte anche alcune linee charter, anche da/verso altri aeroporti minori come Ancona o isola di Brac). Per raggiungere gli aeroporti minori come Pula, Zadar, Rijeka e isola di Krk, bisogna viaggiare via Zagreb. Le compagnie aeree low cost come Ryanair o Easyjet volano per alcuni aeroporti in Croazia, ma provenendo da Londra, Barcellona o Francoforte si può utilizzare anche Ryanair fino a Trieste o Ancona e poi il traghetto o aliscafo per Zara o Spalato.

 

Aeroporti in Croazia:

  • Aeroporto di Zagreb, (codice internazionale ZAG), orari dei voli dell’aeroporto di Zagreb – Pleso;
  • Aeroporto di Split, (codice internazionale SPU), orari dei voli dell’aeroporto di Spalato;
  • Aeroporto di Dubrovnik, (codice internazionale DBV), orari dei voli dell’aeroporto di Dubrovnik;
  • Aeroporto di Zadar, (codice internazionale ZAD), orari dei voli dell’aeroporto di Zara;
  • Aeroporto di Pola, (codice internazionale PUY), orari dei voli dell’aeroporto di Pola;
  • Aeroporto di isola Brac, orari dei voli dell’aeroporto sull’isola Brac;
  • Aeroporto di Osijek, (codice internazionale OSI), orari dei voli dell’aeroporto di Osijek.

 

Compagnie aeree:

  • Croatia Airlines, compagnia di bandiera croata;
  • On Air, compegnia abruzzese con 4 voli settimanali da Pescara per Spalato.

 

Le compagnie aeree “a basso costo”:

  • Germanwings, compagnia aerea tedesca con le tariffe a basso costo con voli per Croazia (via Colonia, Berlino, Stoccarda);
  • TUI fly, la compagnia tedesca a basso costo a volare da Roma, Venezia, Pisa, Napoli (via Hannover o via Colonia) per Fiume (Rijeka) in Croazia (l’aeroporto Rijeka si trova sull’isola Krk) e Dubrovnik;
  • Vola gratis, il sito “riunisce” l’offerta di tutte le compagnie aeree a basso costo (come Ryanair o Easyjet che vola da Londra e Bristol per Fiume-Rijeka e Spalato) offrendo la comoda possibilità di effettuare la ricerca dei voli “low cost” in un posto solo;
  • Ryanair, la legendaria low cost irlandese vola nel periodo aprile/ottobre da Pisa e Bari per Zara (Zadar) e Pola (per Pola le partenza da Londra e Francoforte);
  • Easyjet, la compagnia low cost vola da Milano Malpensa e Roma Fiumicino 3-4 volte a settimana per Split (Spalato) e Dubrovnik. Altrettanto collega gli stessi aeroporti alla Svizzera, Germania, Inghilterra;
  • Wizzair, la compagnia aerea con voli a basso costo di bandiera pollaca; ha collegamenti tra Londra Luton e Zagabria (Zagreb) e Spalato (Split) e Budapest;
  • Helvetic Airways, le linee aeree da Zurigo verso Pola e isola Krk (collegamenti anche con Olbia e Brindisi e possibilità di raggiungere la Croazia da Sardegna o Calabria via Zurigo).

 

Voli privati per la Croazia:

La società Aviation Travel di Bolzano specializzata nella fornitura di servizi aerei e noleggio Businness Jets con partenza dall’aeroporto di Bolzano e dai maggiori aeroporti d’Italia, offre la possibilità di organizzare un volo privato verso gli aeroporti in Croazia. Esempio: da Bolzano, o Verona, per Pola – a 380 euro a/r base minimo 3 persone con velivoli con capienza massima di 5 passeggeri.

 

Taxi:

In tutte le maggiori città è presente il servizio taxi, specialmente nei porti, aeroporti e stazioni di treni ed autobus. Da poco esiste un servizio di taxi privato con insegna “Taxi Cammeo” con prezzi molto convenienti ma non presente in tutte le città. Per non subire brutte sorprese con le tariffe, una corsa urbana di qualche decina di chilometri non si dovrebbe spendere più di 150 kune (20 euro). La partenza è tarrifata da 20 kune (3 euro) a 40 kune (6 euro) secondo la città ed include la corsa di 5km: ogni chilometro successivo non dovrebbe superare la tariffa di 1 euro.


CONDIVIDI