Internet in Croazia, la soluzione definitiva per il tuo soggiorno

internet_in_croaziaAndareInCroazia.com, in collaborazione con RoamFree Ninja, vi offre la soluzione definitiva per navigare in Internet senza restrizioni, quando soggiornate in Croazia.

L’offerta prevede:

  • MiFi Hotspot Wi-Fi Router Modem;
  • traffico Internet illimitato a 21,5 mbps (75 GB a settimana alla massima velocità) in territorio croato;
  • collegare fino a 10 dispositivi contemporaneamente come smartphone, tablet e notebook;
  • facile il ritiro, facile la riconsegna;
  • nessuna tariffa roaming applicata.

 

Che sia per lavoro o per divertimento, non rinunciare ad Internet quando sei in Croazia, rimani in contatto con i tuoi colleghi, amici e famigliari.

Il MiFi Hotspot Wi-Fi Router Modem pronto all’uso vi verrà consegnato direttamente quando sarete sul suolo croato, quindi in hotel, casa vacanza, appartamento, campeggio. In pochi istanti sarete subito online alla massima velocità della rete senza restrizioni.

Al termince del tuo soggiorno, riconsegna il MiFi Hotspot Wi-Fi Router Modem in un qualsiasi ufficio postale croato.

ORDINA SUBITO

Solo per gli utenti di AndareInCroazia.com, inserendo il seguente codice coupon areandareincroazia5off avrete uno sconto del 5%. Approfittatene subito!

Ma il roaming non è stato abolito? Sì, dal 15 giugno 2017 il roaming internazionale diventa gratis quando si viaggia nei paesi dell’Unione Europea. Questo vuol dire che potrete spostarvi in altri paesi dell’UE e continuare ad utilizzare il vostro smartphone esattamente come se foste in Italia: il nome scelto dalla Commissione Europea, infatti, è Roam like at home, che rende molto bene l’idea di poter utilizzare i propri bundle di minuti, SMS e dati anche all’estero, proprio come se vi trovaste nel vostro paese natale.

Ma attenzione alle restrizioni sui dati per il roaming applicate comunque dagli operatori di telefonia.

Quali sono le restrizioni sui dati per il roaming in UE?

Precisiamo subito che in linea di massima anche i dati sono inclusi e la Commissione Europea ha insistito più volte che l’obiettivo è permettere agli utenti di avere a disposizione abbastanza dati da poter utilizzare serenamente la connessione, anche all’estero.

Tuttavia, a seconda dell’operatore, potrebbero esserci alcune limitazioni un po’ complesse che andiamo a spiegarvi di seguito. I calcoli che qui riportiamo sono del tutto teorici e servono ad ottenere il numero di GB minimo che l’operatore è tenuto ad offrirvi.

In sostanza, le condizioni roam like at home permettono agli operatori esteri di applicare un sovrapprezzo se nel paese d’origine pagate 1 GB meno di 3,85€. Questa cifra si abbasserà a 3€/GB nel 2018 e a 2,25€/GB nel 2019.

In ogni caso, è comunque previsto un certo numero di GB (più o meno abbondante) da utilizzare senza pagare nulla; le commissioni aggiuntive scatteranno solo superata una certa soglia.

Questa clausola ci riguarda da vicino, poiché gli italiani sono tra i clienti che pagano meno per navigare da mobile, quindi facciamo ulteriore chiarezza.

La prima cosa da fare per scoprire se un operatore estero può applicare delle commissioni è calcolare se pagate meno di 3,85€ a GB (tasse escluse). In Italia le aliquote sulla telefonia sono pari al 22%, quindi per iniziare dovete calcolare qual è il costo della vostra tariffa IVA esclusa: per farlo, potete affidarvi ad uno dei numerosi strumenti online adibiti allo scopo, come questo:

Supponendo che abbiate una tariffa da 8€ ogni 4 settimane, l’IVA è pari a 1,44€ e il costo tasse escluse è di 6,56€.

A questo punto, dovete dividere il costo totale per il numero di GB, per scoprire se pagate 1 GB più o meno di 3,85€.

Continuando a supporre che la vostra tariffa da 8€ abbia 3 GB inclusi, ad esempio, dovete calcolare:

6,56/3 = 2,04

In questo caso il risultato è 2,04, il che significa che non tutti i GB che avete nel vostro piano saranno disponibili all’estero. Al contrario, se il risultato fosse stato uguale o superiore a 3,85€, tutti i GB che avete inclusi nel bundle sarebbero stati disponibili anche all’estero.

Per sapere quanti GB saranno inclusi all’estero, dovete fare un altro calcolo, tenendo presente che il costo massimo all’ingrosso per 1 GB di traffico è pari a 7,7€. Questo prezzo si abbasserà nel corso dei prossimi anni: passerà a 6€/GB nel 2018, 4,5€/GB nel 2019, 3,5€/GB nel 2020, 3€/GB nel 2021 e 2,5GB/2022.

Per ottenere il numero minimo di GB che il vostro operatore deve offrirvi, dovete quindi calcolare

(2*(CostoTariffaSenzaIVA / 7,7) = NumeroGBinRoaming

Tornando all’ipotetica opzione di cui dicevamo prima, se il costo senza IVA della vostra tariffa è di 6,56€, il calcolo da eseguire è:

(2*(6,56 / 7,7) = 1,62

In questo caso, quindi, il vostro operatore dovrà offrirvi almeno 1,62 GB all’estero. Dato che il tutto è un po’ complesso, riassumiamo ancora una volta i calcoli:

CostoTariffaIVAEsclusa / NumeroGiga = X

Se X < 3,85

(2*(CostoTariffaIVAEsclusa/7,7) = NumeroGBInRoaming

Ecco quindi che la soluzione RoamFree Ninja rimane la scelta giusta per navigare in Croazia.

ORDINA SUBITO

CONDIVIDI